italiano | english

Risamore conquista la città di Expo2015

Risamore conquista la città di Expo 2015: passione per la tradizione italiana
Il risotto, pietanza tanto amata dai milanesi, è arrivata a Milano in tutto il suo splendore con l’apertura del nuovo ristorante “GustiAmo”. Impegnato nell’ambizioso progetto di diffondere il prodotto italiano, il brand veronese Risamore che ha inaugurato il nuovo locale il 21 marzo in via Bossi, 2 alle spalle del Teatro alla Scala.

Il riso: chicco pulsante della tradizione veronese
Nella corte del Gusto la tradizione culinaria italiana sarà di casa e a occuparsi degli amanti del risotto ci penserà lo Chef di Risamore, Giacomo Bertozzo pronto a servire i suoi risotti proposti in mille e più versioni, colori e profumi. Il ricco menù, studiato dalla prima catena di Risotterie in franchising italiana, include grandi classici così come abbinamenti più ricercati, serviti in una cornice calda ed accogliente, adatta a soddisfare ogni richiesta. Il tutto in tempi “espressi”: sua maestà il risotto viene, infatti, servito in meno di 3 minuti grazie alla ricetta segreta di Risamore. In un periodo in cui il consumatore presta sempre maggior attenzione alla provenienza dei prodotti, Risamore vuole, non solo far conoscere e apprezzare questo versatile prodotto “il riso”, ma diffonderne la cultura come alimento sano, nutriente e gustoso. La selezione della materia prima parte da un concetto di territorialità e appartenenza alla storia e tradizione produttiva veneta. Dal riso Vialone Nano, tipico delle terre di Isola della Scala, arriva la migliore qualità di riso raccolta e lavorata con cura e amore. Infatti, il Vialone Nano Veronese è stato il primo a ottenere il riconoscimento IGP (Indicazione Geografica Protetta) nel 1994 dall’Unione Europea.
Ma non solo, tutti gli altri ingredienti accuratamente selezionati (insaccati, formaggi DOP, frutta e verdura, vini DOC e DOCG) sono simbolo del concetto di territorialità. Il successo di questo brand è, infatti, garantito in primis dalla qualità dei prodotti. Inoltre, la filosofia che contraddistingue il marchio pone le sue radici in un forte senso di appartenenza alla storia e alle origini, che viene portata quotidianamente anche fuori dai confini italiani. “Milano è la terza città dopo Verona e Cracovia, ad ospitare Risamore ¬– afferma Mattia Munari presidente della società. Entro l’anno apriremo a Berlino, Londra e Roma grandi metropoli tutte da conquistare. L’idea del franchising Risamore è un’importante opportunità per chi vuole entrare nel mondo della ristorazione, in Italia e nel mondo, con un’attività easy e molto redditizia in un tempo brevissimo”.
Location: originale accostamento di stili
La qualità e la cura dei prodotti sono accompagnate anche da una particolare attenzione al gusto nel design delle location. Ristoranti, con una superficie di 150/250 mq, sono arredati con una fusione di stili, che convivono in modo armonioso richiamando la tipica trattoria-osteria della pianura veneta e che, con un tocco di modernità e raffinatezza sono trasformate in splendide Risotterie Risamore.

I tre servizi: l’unione fa la forza
GustiAmo rappresenta una location unica nel suo genere. L’originalità del nuovo locale –luogo per incontrarsi e scambiarsi idee- è dovuta anche all’unione dei tre servizi offerti alla clientela, che insieme tengono compagnia ai clienti durante l’arco dell’intera giornata. Oltre al Re dei cereali il risotto, il ristorante accompagnerà i milanesi fin dalle prime ore della mattina, quando al corner MiAmo sarà offerta la possibilità di sorseggiare un caffè tostato al momento. Mentre TimeEat soddisferà i palati più golosi con i prodotti a base di grano, come pizze, pane e pasta.
Il risotto è alimento imprescindibile nella dieta di tutti noi e va ricordato che, privo di glutine. Risamore è il punto di ritrovo di tutti i milanesi, nessuno escluso!